martedì, settembre 20, 2005

Crumble


Ho scoperto i crumble da poco, no non è vero tanti anni fa avevo mangiato un crumble di mele in francia, ma non avevo idea di cosa fosse...bè è un dolce bruttino a meno che non si facciano delle porzioni singole, ma buonissimo e facilissimo da fare e da reinventare tutte le volte. Fondamentalmente il crumble è fatto di una base di frutta a pezzetti e di uno "sbriciolata" di farina burro e zucchero nelle proporzioni 1, 1/2, 1/3 più o meno es: 100 gr farina 50 gr burro 30,35 gr zucchero.Io in casa 'sta volta avevo delle prugne che stavano per andare a male e dei fichi un po' troppo matuti.Si prende una pirofila la si unge con del burro e si ricopre il fondo con i pezzetti di frutta, si sparge sopra la frutta una cucchiata di zucchero e un po' di succo di limone (a piacere),poi qui si può aggiungere ell'uvetta o si possono mettere dei gherigli di noci o dei pinoli insomma quello che si vuole.In una terrina si lavora a bricioloni la farina il burro morbido e lo zucchero ( e anhce qui si può per esempio usare una parte di farina di mandorle o nocciole, avendo sempre l'accortezza di tritare finemente la frutta secca con dello zucchero per evitare che fuoriesca la materia oleosa). Si cosparge la frutta con queste briciolene e si inforna a 180 °C per circa 30 minuti.E' buono caldo con magari una pallina di gelato alla crema o alla vaniglia.

2 commenti:

Staximo ha detto...

A me non pare per niente brutto.
Che sia lo stomaco a comandare sul cervello? :o)

Lucia ha detto...

bho ..mia madre come suo solito ha detto che proprio nonsi presentava bene