giovedì, marzo 16, 2006

Gallette di ceci e lenticchie

Sono tornata, nn sono guarita del tutto e sono soprattutto apatica...spero mi passi in fretta perchè non ho neanche più voglia di cucinare....chissà?!l ricetta è della rivista La Cucina Italiana
Ingredienti x ca 8 gallette
200 gr ceci lessati
200 gr lenticchie lessate
200 gr patate pelate
farina
odori
sal pepe
insalatina
aceto balsamico
Schiacciare grossolanamente i ceci ,grattugiare le patate , amalgamare bene il tutto con le lenticchie aggiungere il sale il pepe gli odori (io ho usato odori msiti) formare delle crocchette passarle nella farina e in un velo di olio caldo. Passare tutto al forno a 180°C per ca 10 minuti.
Servire con un insalatina condita con un emulsione di olio e aceto balsamico.

9 commenti:

Tulip ha detto...

su, su!!!
ti passa ti passa....
sei già sulla via della guarigione...
basta crederci..te lo dico io che sono tornata a lavoro non perchè mi sentissi meglio..ma perchè l'apatia mi stava uccidendo!!
complimenti per le gallette..mi sembrano adatte per stimolare un pò lo spirito!!!

Lucia ha detto...

sigh...

Francesca ha detto...

bentornata Lucia! Ma che hai avuto? non sapevo nulla:( queste gallette hanno un aspetto veramente invitante! non possono essere state fatte da una persona a cui non va di cucinare!
Un salutone e tanti auguri..e mi raccomando cucinaci:))

Graziella ha detto...

Fanno proprio venire appetito!

cannella ha detto...

Ciao Lucia, sono contentissima che tu stia meglio, grazie per i tuoi commenti. Queste polpette sono deliziose, io le facevo solo con le lenticchie ma le tue sono molto meglio!!!Parto per l'Italia e mi troverò con le mie comari Terry e Graziella. Ti mando un baciotto forte, ci sentiamo al ritorno!

nannna ha detto...

Sono contenta che tu stia meglio,bentornata! Vedrai che, appena rimessa completamente, ti tornerà la voglia di cucinare ;-) Interessante ricettina,la proverò al piu' presto!

Lucia ha detto...

grazie a tutti spero che l'umore si risollevi in fretta

RoVino ha detto...

Ma si, Lucy! Tranquilla, l'apatia è una fase in cui è quasi inevitabile cadere, per poi risollevarsi e stare meglio di prima!
Un abbraccio
Rob

rosso fragola ha detto...

Li preparo anch'io!!!
Ed ho preso la ricetta dallo stesso giornale credo, visto che lo "copio regolarmente. Sono speciali!
Ciao!