mercoledì, marzo 08, 2006

La Brazadela

...che in dialetto bolognese vuol dire ciambella. E' un docle della tradizione bolognese, una ciambella secca che è fatto per essere tocciata nel vino. A me i dolci semplici piacciono tantissimo...infatti è durata qualche ora e io mi sono docuta stendere ubriaca a forza di tocciare :o)).Questa versione è un po' più ricca del solito
x 1 brazadela media
250 gr farina
80 gr burro morbido
10 gr strutto
100 gr zucchero
1 uovo grande
1/2 bustina di lievito
Amalgamare tutti gli ingredienti senza lavorare troppo (come si fa per la frolla...in fondo è una frolla), formare una rotolo e chiuderlo a ciambella. Per decorarlo si può pennellare con uovo sbattuto e cospargere di garnella di zucchero. Mettere in forno a 180 àC per 20 minuti circa

12 commenti:

nannna ha detto...

assomiglia alla ciambella ferrarese, che è buonissima.. lo sarà anche questa! :)

Lucia ha detto...

molto brobabilmente è la stessa non siamo poi così distanti :o))

Gaia ha detto...

ciao lucia,
bellissima questa frollona! in pratica è un grande biscottone?! una volta che hai fatto l'impasto non lo lasci riposare in frigo come la frolla, lo stendi direttamente a mo' ciambella, giusto?!
fare 110g di solo burro invece che 100+ 10g di strutto? cambia il risultato?
baci baci

Francesca ha detto...

mamma mia Lucia che delizia! anche io adoro i dolci semplici, che mi ricordano quando ero bambina.
Bravissima!!

cannella ha detto...

mamma mamma, vedo già il mio consorte in coma etilico!!!!

Graziella ha detto...

Anche il mio panettiere ne fa una simile . Non so la tua, ma quella che fa lui pesa molto quindi visto che la vende a peso costa un'eresia!

berso ha detto...

Che soddisfazione però quando s'ha la pancia piena e la mente ofuscata dai fumi dell'alcool ( dosato con le dovute maniere , s'intende).

Lucia ha detto...

@gaia nn cambia nulla se metti solo burro ed effettivamente andrebbe fatta riposare in frigo ,ma non ho mai tempo
uff sono a casa con la febbre....sigh che noia e nn mi va nemmeno di cucinare

rosso fragola ha detto...

che belli i tuoi post Lucia!
Mi inviti a cena?
Un abbraccio!

Tulip ha detto...

Che bello tornare a leggere i tuoi post e trovare la brazsadella......
mia mamma è ferrarese...e ogni anno quando si andava a trovare i parenti a ferrara o a reggio si comprava la brazzadella.... io ne volevo sempre una da riportare a Roma..che bello...
mio fratello invece voleva la torta delle rose(che gli ho fatto il weekend scorso...
e poi le coppie ferraresi e lo gnocco.....
mmmhhmm....
baci..e ovviamente mi mangerei volentieri anche lo sformatino qui sotto!!! molto molto caarino!!

Lucia ha detto...

spero di rimettermi in fretta e di tornare a cucinare al momento sono più morta che viva

Tulip ha detto...

Passo di qui e vedo che ancora non sei tornata!!!

Guarisci presto!!
un bacione!!