lunedì, febbraio 13, 2006

Involtini di carciofi e patate

Io ho usato troppa patata di seguito riporto le dosi modificate
x 2 involtini grandi
2 fette sottili di vitellone
2 carciofi
1 patata piiiiiiccola (serve solo a fare "massa"
aglio
olio
menta o prezzemolo se si preferisce
vino bianco
sale
Pulire i carciofi e stufarli con olio aglio e un goccio di acqua fino a quando non saranno morbidi ; aggiustare di sale, aggiungere menta tritata(a me piace molto in accostamento con i carciofi,ma il prezzemolo va bene lo stesso);tritarli grossolanamente. Lessara la patatina , schiacciarla e ggiungerla ai carciofi. Mettere il composto sulle fettine di vitellone, arrotolare e chiudere con uno spago. In una casseruola mettere un po' di olio e far rosolare velocemente gli involtinoni. Versare il vino (1 bicchiere) , far evaporare e portare a cottura. Si può accompagnare con una salsa al vino ottenuta facendo resstringere il fondo di cottura degli involtini (magari in questo caso mettere 2 bicchieri di vino e non uno solo).

4 commenti:

Graziella ha detto...

Belli, sembrano quasi dei cuoricini! Stai facendo le prove per San Valentino?

RoVino ha detto...

L'aspetto è invitante. In giardino ho della menta selvatica, ma con questo freddo è ancora in fase dormiente. Quando è il suo momento tira fuori un profumo incredibile, inoltre, essendo leggermente infestante, può capitare di calpestarla in altri punti del giardino e...le tue scarpe sapranno di menta per una settimana!
Ciao
Roberto
P.s. con un piatto del genere abbinerei un ottimo Traminer aromatico (Gewurztraminer) dell'Alto Adige

Lucia ha detto...

si anche io ce l'ho in un vaso, solitamente prima che si secchi del tutto raccolgo tutte le foglie le lavo le asciugo e le lascio seccare poi le metto in un barattolo e le uso in cucina oppure ci faccio degli infusi, insieme alla liquirizia è un ottima tisana digestiva post pasto e al contario di un sacco di tisane che , faranno anche bene, ma sono proprio cattive,questa è deliziosa
Ma dimmi delgli Amaroni e dei Valpolicella Ripassà hai delle cantine specifiche da suggerire...che non siano da mutuo :o)) In cantina ho un amarone che attende qualcosa di degno (come piatto ) per essere stappato, ma ho il timore di non essere all'altezza!!

RoVino ha detto...

Per l'Amarone 2002, che costerà sicuramente meno data la qualità inferiore, i migliori per me sono stati:
Guerrieri Rizzardi (però è ancora in affinamento, lo troverai fra un po' di tempo)
Ca' Rugate
Trabucchi
Begali.

Ti consiglio però anche qualche Valpolicella Ripasso:
quello di Antolini del 2004 è una vera bomba (non so se sia facile trovarlo perché è una piccola azienda, in caso contatta Pier Paolo tramite il sito e fai il mio nome, te lo potrebbe spedire);

poi c'è il Pojega 2003 di Guerrieri Rizzardi, di grande finezza.
Comunque fra qualche giorno pubblicherò l'articolo su laVINIum.
Ciao
Roberto